Cerca nel blog

9.4 Come mai gli astronauti lunari non affrontano i dubbiosi?

IN BREVE: Al contrario, molti di loro hanno risposto esplicitamente alle domande dei dubbiosi, hanno partecipato a dibattiti televisivi e si sono lasciati intervistare anche dai complottisti lunari, arrivando ad accettare di giurare sulla Bibbia davanti alle loro telecamere.


IN DETTAGLIO: Molti autori di libri e filmati pro-complotto si lamentano che gli astronauti che hanno visitato la Luna rifiutano il dibattito con loro e non rispondono alle loro argomentazioni; questo, dicono, sarebbe un comportamento sospetto.

In realtà gli astronauti lunari hanno risposto più volte alle tesi di messinscena. Per esempio, nel 2001 John Young (Apollo 10, Apollo 16) partecipò al Today Show della rete televisiva statunitense NBC per controbattere le singole asserzioni lunacomplottiste di Bill Kaysing, aggiungendo una considerazione spiazzante: “Se fosse stata una messinscena, perché l’avremmo fatta più di una volta?”. La trascrizione completa della trasmissione è disponibile presso Globalsecurity.org.

Alcuni di loro hanno accettato di essere intervistati a lungo dai sostenitori delle tesi di falsificazione, e Gene Cernan (Apollo 10, Apollo 17), Alan Bean (Apollo 12) e Edgar Mitchell (Apollo 14) hanno addirittura accolto la sfida di giurare sulla Bibbia in video per venire incontro alle insistenze di Bart Sibrel (Figura 9.4a).




Figura 9.4a. Gli astronauti Edgar Mitchell, Alan Bean e Gene Cernan giurano sulla Bibbia di Bart Sibrel di aver camminato sulla Luna. Immagini tratte dal documentario Astronauts Gone Wild di Sibrel (2004).


Altri hanno preferito rispondere a queste insistenze con un pugno, come nel caso di Buzz Aldrin dopo essere stato accusato da Sibrel di essere “un vigliacco e un bugiardo”, o con una ginocchiata nel sedere, come quella assestata sempre a Sibrel da Edgar Mitchell alla fine dell’intervista in cui aveva giurato sulla Bibbia. Entrambi gli episodi sono documentati nel video Astronauts Gone Wild (2004) di Sibrel.

Di solito, però, gli astronauti lunari liquidano le tesi di messinscena con poche parole trancianti, come quelle di Gene Cernan nel documentario In the Shadow of the Moon di David Sington (2007): “Io là ci sono stato, io ho lasciato le mie orme sulla Luna, e questo nessuno me lo può togliere”.