Cerca nel blog

16.2.5 Apollo 4 (AS-501)

Questa sezione è ancora in lavorazione: mancano le illustrazioni, le note e molto altro. Per leggerla in versione illustrata, scaricate il PDF del libro. E se volete incoraggiarmi a proseguire la lavorazione, valutate una donazione. Grazie!


Equipaggio: non previsto.

Vettore: Saturn V.

LM: presente, ma solo come simulacro.

Orbita lunare: non prevista.

Nomi di CM e LM: non assegnati (CM e LM entrambi presenti).

Data d’inizio e fine: 9/11/1967.

Data e ora di allunaggio: non previsto.

Luogo di allunaggio: non previsto.

Numero di escursioni lunari: nessuna prevista.

Durata della missione: 8 ore e 37 minuti.

Durata della permanenza sulla Luna: non prevista.

Foto scattate: 715 (con fotocamera automatica da 70 mm). Furono effettuate riprese cinematografiche automatiche a bordo per acquisire dati tecnici.

Quantità di rocce raccolte: raccolta non prevista.

Uso del Rover: non previsto.

Note: La missione costituì il primo volo del Saturn V e servì per la sua qualificazione al trasporto di astronauti. Il boato del decollo danneggiò gravemente la torre di lancio e fece tremare gli edifici del centro di controllo e la sala stampa, tanto che caddero dei pannelli del soffitto intorno al cronista Walter Cronkite, che seguiva il lancio per la CBS.

La capsula Apollo raggiunse una distanza massima dalla Terra di 18.092 chilometri e fu manovrata per assumere una posizione che ne esponeva una metà al Sole e manteneva l’altra in ombra, in modo da creare il massimo differenziale termico e valutare la resistenza del veicolo a queste condizioni estreme. Fu inoltre verificato l’isolamento dalle radiazioni. Il motore del modulo di servizio fu poi riacceso per produrre le peggiori condizioni di rientro in atmosfera che si potevano verificare durante un ritorno dalla Luna. A bordo c’era un simulacro del modulo lunare.

Le spettacolari riprese cinematografiche della separazione dell’anello interstadio di questa missione vengono spesso riciclate attribuendole ad altri voli.