Cerca nel blog

16.2.17 Apollo 16 (AS-511)

Questa sezione è ancora in lavorazione: mancano le illustrazioni, le note e molto altro. Per leggerla in versione illustrata, scaricate il PDF del libro. E se volete incoraggiarmi a proseguire la lavorazione, valutate una donazione. Grazie!


Equipaggio: John Young (CDR), Charles Duke (LMP), Kenneth Mattingly (CMP).

Vettore: Saturn V.

LM: presente (LM-11). Peso sulla Terra: 16.437 kg.

Orbita lunare: sì (64 orbite).

Nomi di CM e LM: Casper, Orion.

Data d’inizio e fine: 16-27/4/1972.

Data e ora di allunaggio: 21/4/1972 2:23:35 UTC.

Luogo di allunaggio: Altopiano di Descartes.

Numero di escursioni lunari: tre (7 h 11 m; 7 h 23 m; 5 h 40 m).

Durata della missione: 11 giorni, 1 ora e 51 minuti.

Durata della permanenza sulla Luna: 2 giorni, 23 ore e 2 minuti.

Foto scattate: 2801, di cui 1787 sulla Luna. Furono effettuate anche trasmissioni televisive (incluso il decollo del LM) e riprese su pellicola.

Quantità di rocce raccolte: 95,7 kg.

Uso del Rover: sì, per un totale di 26,7 km.

Note: Young e Duke furono i primi a esplorare gli altipiani lunari. Trascorsero in totale 20 ore sulla Luna fuori dal modulo lunare e percorsero 26,7 km a bordo del Rover, arrivando fino a 4,6 km in linea d’aria dal LM. Young stabilì il record di velocità del Rover (17,1 km/h). Duke, a 36 anni, fu il più giovane astronauta a camminare sulla Luna. Nessun’altra missione ebbe il Sole così alto sull’orizzonte (48,7°).

Durante la prima delle tre escursioni fu raccolto il campione di roccia lunare più pesante in assoluto (11 kg), che fu battezzato Big Muley in onore di Bill Muehlberger, direttore delle operazioni geologiche della missione. Sulla Luna fu usato per la prima volta un telescopio/spettrografo fotografico sensibile alla radiazione ultravioletta estrema, che sulla Terra viene in gran parte bloccata dall’atmosfera.

Mattingly, durante il viaggio di ritorno, effettuò una passeggiata spaziale di un’ora nello spazio profondo, a circa 310.000 chilometri dalla Terra, mentre Duke si sporgeva dal portello del modulo di comando per assisterlo. L’anello nuziale di Mattingly, smarrito in cabina alcuni giorni prima, ricomparve e fluttuò fuori dal portello, ma Duke riuscì ad agguantarlo prima che si perdesse nel cosmo.