Cerca nel blog

14.12 Clifton Curtis Williams, Jr.

Questa sezione è ancora in lavorazione: mancano le illustrazioni, le note e molto altro. Per leggerla in versione illustrata, scaricate il PDF del libro. E se volete incoraggiarmi a proseguire la lavorazione, valutate una donazione. Grazie!


Maggiore dei Marines degli Stati Uniti e pilota collaudatore, Williams fu selezionato per il terzo gruppo di astronauti NASA nell’ottobre del 1963 e fu assegnato all’equipaggio di riserva della Gemini 10 e a quello dell’Apollo 9.

Morì il 5 ottobre 1967, all’età di 35 anni, quando un guasto meccanico all’addestratore supersonico T-38 che stava pilotando rese inservibili i comandi e l’aereo iniziò un rollio incontrollato. Williams si eiettò, ma era troppo veloce e troppo basso.

La missione Apollo 12 lo commemorò adottando un’insegna a quattro stelle (una per ciascuno degli astronauti che volò, più una per Williams) e deponendo sulla Luna la sua spilla alata, quella che viene consegnata a ogni astronauta: vi provvide Alan Bean, che era stato suo comandante nell’equipaggio di riserva della missione Gemini 10.